La storia del coro

Nato nel 1974 in seno alla sezione alessandrina dell'Associazione Nazionale Alpini, il Coro propone un repertorio di canti alpini e di montagna. Dal 1998 la direzione del Coro è stata affidata al M° Marco Santi (diplomato in pianoforte, composizione e direzione d'orchestra), il quale ha saputo svilupparne le potenzialità tecniche, arricchendone anche il repertorio con alcune armonizzazioni di canti popolari della tradizione piemontese: un'opera di valorizzazione e ricerca che non è rimasta circoscritta all'ambito squisitamente popolare, ma che ha voluto confrontarsi anche con brani celeberrimi quali il nostro Inno Nazionale e la Leggenda del Piave, le cui rielaborazioni per coro a voci maschili hanno, tra l'altro, suscitato l'ammirazione e il plauso del nostro Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Questo percorso di crescita ha sensibilmente migliorato la qualità interpretativa consentendo al Coro di porsi in evidenza anche al di fuori dell'ambito regionale, come dimostrano le apprezzate esibizioni in Austria, Croazia, Repubblica Ceca e in molte regioni italiane. Il Coro Montenero non dimentica però di operare in seno all'Associazione Nazionale Alpini della quale condivide appieno i principi fondamentali, con particolare riguardo allo spirito di solidarietà e di impegno sociale che rappresentano i cardini su cui si basano i valori alpini. E proprio in quest'ottica si è sempre mosso, promuovendo e sostenendo progetti a sfondo umanitario riguardanti realtà italiane ed estere. Annualmente il Coro organizza tre rassegne corali fisse (Alessandria, Novi Ligure, Valenza) e una itinerante a favore dell'associazione di volontariato "Il sogno di Ludwika"; in quest'ultima l'esibizione è riservata a cori di voci bianche. Il Coro A.N.A. Montenero ha partecipato alla realizzazione della colonna sonora del film Mai + come prima, del regista Giacomo Campiotti e uscito in Italia nel mese di novembre 2005. Fra le molte trasferte all'estero, meritano di essere segnalate la tournèe in Argentina (marzo 2006), ove ha tenuto una serie di concerti a  Buenos Aires, Rosario di Santa Fé, Villa Maria e S. Francisco de Cordoba, e quella negli Stati Uniti (California), su invito del Consolato italiano di Los Angeles per i festeggiamenti del 2 giugno 2009. Nel corso dell'anno 2007, in occasione del 33° anniversario di fondazione, il Coro ha pubblicato un libro commemorativo intitolato appunto 33, che richiama il titolo con quale viene comunemente denominata la Marcia degli Alpini. Questo significativo anniversario, caratterizzato dalla partecipazione a due rassegne a Roma e a Florinas (SS), ha avuto il suo epilogo con la partecipazione al "Concerto di Natale della Coralità di Montagna" svoltosi a Montecitorio il 20 dicembre 2007 alla presenza delle più alte cariche dello Stato. Nel 2010, si è esibito in Aula Paolo VI, in Vaticano, alla presenza di papa Benedetto XVI. Il 10 giugno 2012, ha tenuto un concerto presso il Parlamento europeo di Strasburgo ed il 7 luglio 2013 al "Festival du Bois" a Charleroi (Belgio). In occasione del 150° dell'Unità, in collaborazione con altri cori piemontesi, ha organizzato una rassegna itinerante nelle province della regione, registrando nel Tempio valdese di Torre Pellice un cd dal vivo con 21 brani della tradizione risorgimentale e del primo Novecento (Italia 150, registrato il 4 dicembre 2010). Il Coro ha al suo attivo la pubblicazione di altri 5 dischi: Coro Montenero (MC, 1984), Coro Montenero in concerto (MC, 1988), Coro Montenero (MC, 1991), Era sera… (MC e CD, 1999), As tu vist… trent'anni di Coro Montenero (MC e CD, 2004), Là, dietro ai monti (CD, 2009).